News Eventi

Mega evento al San Paolo nel ricordo di Pino Daniele

Mega evento al San Paolo nel ricordo di Pino Daniele

“Pino è”

Questa sarà la grande manifestazione con la quale il prossimo 7 giugno allo stadio San Paolo di Napoli i grandi della musica italiana tributeranno un omaggio corale al compianto artista partenopeo scomparso nel 2015, a fare da apripista sono i ricordi.

Su tutti, quelli di Ferdinando Salzano di F&P Group e di Maurizio Salvadori di Trident, i due promoter che hanno unito le forze per la produzione del grande evento dal vivo: raccontano di un Pino Daniele privato ironico, talvolta spigoloso (“Certi meccanismo dello showbiz gli andavano decisamente stretti”, rievoca Salzano), ma sempre umile, empatico e disponibile al confronto. “Il titolo ‘Pino è’ può significare tante cose, ma ci terremmo che ciascuno di noi pensi all’immagine che ha avuto di lui”, commentano gli organizzatori: “Questo concerto, prima che un grande evento, è l’abbraccio che tutti noi vogliamo rivolgere a un artista che ha dato tantissimo, e che ha significato molto nelle vite di tutti noi”.

pinuccio

L’inevitabile emotività lascia poi spazio all’annuncio della ”formazione” che verrà schierata al San Paolo: ci saranno – ovviamente – i colleghi di Daniele, “scelti tra quanti gli sono stati davvero vicino, umanamente e artisticamente”, come Alessandra Amoroso, Biago Antonacci (che fu l’ultimo artista a duettare con lui, su “One Day”), Enzo Avitabile, Claudio Baglioni, Mario Biondi, Francesco De Gregori, Tullio De Piscopo, Elisa, Emma Marrone, Tony Esposito, Giorgia, J-Ax, Jovanotti, Fiorella Mannoia, Gianna Nannini, Eros Ramazzotti, Ron, Tiromancino, Giuliano Sangiorgi (“che Pino adorava”, ricorda Salzano), James Senese e Antonello Venditti, ai quali si aggiungeranno i concittadini Clementino, Teresa De Sio, Enzo Gragnaniello, Raiss e la Nuova Compagnia di Canto Popolare, oltre che a Loredana Berté, Irene Grandi, Il Volo, Francesco Renga e Ornella Vanoni. “Zucchero a giugno sarà impegnato in tour, ma ha detto che in un modo o nell’altro troverà il modo di contribuire alla serata”, spiega Salzano, precisando come una proposta di partecipazione sia stata fatta anche ad Andrea Bocelli, che però il 7 giugno sarà impegnato altrove. Tra gli stranieri hanno dato la propria adesione Al Di Meola (con il quale Daniele collaborò nel ’98 per il brano “The Infinite Desire” e dieci anni dopo per la raccolta “Ricomincio da trenta”) e Marcus Miller. Pat Metheny, altro storico sodale del cantante e chitarrista napoletano, è stato costretto a declinare per impegni precedentemente presi. “Ci piacerebbe avere Jeff Beck”, spiegano Salzano e Salvadori, fornendo i dettagli sulle band che interverranno durante la serata: oltre a un ensemble residente coordinato da Luca Scarpa, che rappresenterà l’ossatura dell’organico strumentale di “Pino è”, alle serata non mancheranno le due band storiche dell’artista, quelle di “Nero a metà” e “Vai mo’” composte da Gigi Di Rienzo, Rosario Jermano, Agostino Marangolo e Ernesto Vitolo.

 

Difficile fare previsioni su cosa aspettarsi in scaletta: “Gli artisti stanno decidendo in questi giorni”, raccontano i promoter, “Tutti, in ogni modo, stanno parlando con tutti. Quello che vogliamo evitare sarà la staticità: ci saranno duetti, esibizioni a tre, artisti che faranno set solisti per poi tornare sul palco per collaborare con altri. L’obbiettivo di contaminazione è stato tra i primi che ci siamo prefissati”.

Non sarà solo la musica a inchinarsi alla memoria di Daniele: sul palco del San Paolo troveranno spazio anche le testimonianze e i ricordi degli attori Alessandro Siani, Giorgio Panariello, Vincenzo Salemme, Enrico Brignano, Pierfrancesco Favino, Beppe Fiorello, Sabrina Impacciatore e Salvatore Esposito, oltre che dello showman, musicista e conduttore Renzo Arbore. Non mancherà nemmeno una colonna del calcio cittadino, Ciro Ferrara, intervenuto con un video-saluto registrato anche all’incontro con la stampa. Tutti gli artisti – musicisti e non – interverranno a titolo gratuito: gli introiti al netto dei costi verranno devoluti interamente alle associazioni Pino Daniele Onlus Trust, Forever Pino Daniele, Save The Children e Open – Associazione Oncologia Pediatrica e Neuroblastoma Onluns, per essere impiegati a fini benefici.

La capienza del San Paolo, secondo una stima di Salvadori, sarà compresa tra le 40 e 45mila unità. Per il momento sono già stati staccati circa 20mila biglietti: i restanti tagliandi sono disponibili sul circuito TicketOne a prezzi compresi tra i 30 e gli 80 euro, a seconda dell’ordine di posto (prato gold, prato, tribuna numerata, tribuna).

Zucchero

Al momento tutte le energie sono impiegate perché la serata riesca memorabile. “E lo sarà”, promettono gli organizzatori, che per il momento non programmano emanazioni discografiche – sotto forma di live album o DVD – dell’evento, né vogliono sentire parlare di repliche, essenzialmente per due ragioni: “La prima è che organizzare un evento del genere è estremamente impegnativo. A noi ci sono voluti tre anni, quindi i conti fateli voi. Poi iniziamo a far riuscire bene questo: l’alchimia che si sta creando tra quanti sono al lavoro su ‘Pino è’ è un segno di quella data, il 7 giugno. Pensare a repliche non ci pare abbia senso”.

divinafm

aprile 10th, 2018

No Comments

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *